giovedì 17 giugno 2010

Il Professor Cantaro, per chi non lo conoscesse ancora.........

Quando ho dato vita a questo blog, precisamente il 20 febbraio di quest'anno, avevo in mente qualcosa di diverso. Un blog asettico, imparziale; un blog dove descrivere guide e problematiche varie afferenti al mio sistema operativo preferito; ma strada facendo mi sono reso conto che la realtà è ben diversa da quello che si pensa; la realtà supera di gran lunga le proprie aspettative; la dialettica filosofica lascia spazio alla vita vissuta.
Mi spiego meglio.
Questa sera mi va di parlarvi veramente con il cuore, con il cuore in mano.
In questi lunghi mesi, fatti di momenti belli e di momenti meno belli, ho avuto la possibilità di entrare in contatto con molte persone; ho potuto toccare con mano i loro interessi, le loro curiosità, la loro umanità; ho potuto constatare che non avevo a che fare solo con codice html, ma con persone vive e vegete; questa situazione mi ha stravolto i miei progetti. Inevitabilmente, mi sono accorto, che quello che scrivevo non era più qualcosa di asettico, freddo, senza vita, ma attraverso le mie guide, le mie battute, attraverso Ubuntu non facevo altro che parlare di me stesso; in altri termini ciò che sono si è fuso con ciò che ho scritto e scrivo.
Ecco la magia del blog;
Ecco il motivo per cui ho messo la mia foto nel blog, ho svelato il mio nome;
Ecco il motivo per cui mi arrabbio, perchè scherzo, perchè sono serio, perchè faccio il clown.
Il blog per me è diventato un modo per comunicare e per condividere non con entità astratte fatte di codice o altro, ma con persone concrete!
Tra le persone che ho avuto modo di conoscere, ce n'è una che mi ha stravolto l'esistenza (in senso positivo, si intende!)

Questa persona si chiama Antonio Cantaro, il professore Antonio Cantaro;
Il nostro amato Professore.
Sicuramente tutti lo conoscono, ma fine a che punto?
Il professore Antonio Cantaro, ve lo dico io, è una persona speciale; a me, personalmente ha dato molto, e non mi riferisco solo al nozionismo spicciolo, alle sue eccellenti videoguide su Ubuntu, a tutto ciò che ha scritto sul software libero;
ma mi riferisco soprattutto alla sua umanità, alle sue doti personali, alla sua sensibilità, al suo dono connaturato dell'altruismo, della gentilezza, della gratuità. Non lo voglio nasconderlo: Per me il Caro Professore è diventato un modello di vita.
Il professore Antonio, attraverso il suo sito, ha dato l'anima a chiunque gliel'abbia chiesta; e senza chiedere nulla in cambio.
Ecco la gratuità!
Ecco la bontà!
Ecco la generosità!
Chi ha un blog, sa quanto è difficile scrivere qualcosa e qualcosa di originale; Immaginiamoci, allora, le difficoltà che ha potuto incontrare chi ha riscritto in toto una guida (e che guida!) su Ubuntu, per iniziare i novellino a questo stupendo mondo dell'open source. Diciamolo francamente, l'open source in Italia non può prescindere dall'opera del Professore.
Dicevo uno stile di vita.
Ma in che senso? cos'ha di tanto speciale questo Professore? cosa fa?
Ve lo dico immediatamente!
1. valorizza all'inverosimile i rapporti interpersonali: ogni qualvolta l'ho contattato, voi non potete immaginare con quanto garbo e gentilezza e disponibilità mi ha accolto!
2. valorizza all'inverosimile il lavoro che fa:
3: semplifica all'ennesima potenza cose che, di primo acchito, potrebbero sembrare di una difficoltà inaudita.
4. ha la capacità di scherzare anche su se stesso (dote che ne esalta la sua umanità).
5. valorizza all'inverosimile la gratuità.
6. Ma la cosa più importante (e quindi anche la più difficile), cosa che me lo ha fatto apprezzare ancora di più, è quella di trattare gli altri blogger, (che si occupano dello stesso argomento), alla pari e come pari.
E' questa la dote che mi ha sconcertato di più, che mi ha segnato: Nessun invidia per l'operato degli altri; anzi, nel momento in cui lui " scova" qualcosa di importante non esita un attimo a fare pubblicità al suo autore, parlandone bene o inserendo bannerini nel suo sito. In altri termine il sito del Majorana è una "casa per tutti"; casa le cui porte sono sempre aperte a tutti.

Da questo cosa si evince?
Si evince una sola cosa: Che il Professore crede veramente nel suo progetto; che il suo modo di comportarsi e di agire è autentico;
Il suo "pallino" è far conoscere a tanti giovani il mondo dell'open source, di farli ragionare con la propria testa, di abilitarli a camminare con i propri piedi, di aiutarli a diventare uomini liberi, capaci di affrontare la dura realtà;
Stando così le cose, il progetto del professore si trasforma in un progetto pedagogico; in un progetto educativo;
D'altra parte cosa ci si poteva aspettare da un insegnante e da un insegnante con i baffi (in senso allegorico!) come il professore Cantaro?


Grazie Professore per tutto quello che fai per noi!

Il sito del professore: http://www.istitutomajorana.it/

Ciao!

Bit3Lux

12 commenti:

  1. Magari lo fossi! Mi sono limitato a descrivere le cose come stanno! E poi, pur non essendo siciliano, amo la Sicilia, ci sono stato tantissime volte, e non mi va proprio che se ne parli solo per le cose spiacevoli! La Sicilia è terra di cultura, gratitudine e solidarietà; e il Majorana di Gela, per noi linuxiani, ne è diventato un simbolo!

    RispondiElimina
  2. La Sicilia Ruleggia xD

    Ottimo post :)

    RispondiElimina
  3. sono stato in sicilia una volta sola,mi è piaciuta da morire in tutto..ma soprattutto per i cannoli e le cassatine... :P

    RispondiElimina
  4. @ Picchiopc
    Forza Sicilia! :)

    RispondiElimina
  5. @ Daniele
    Non mi parlare di cannoli e cassate, altrimenti prendo la mia panda e vado in Sicilia ora! :)

    RispondiElimina
  6. ahahhahaha,ora non so dove t trovi,però se andando passi per roma aspettami che andiamo insieme!

    altra cosa: il brusk88 sono io!te lo dico in modo da nn scambiarci per 2 emeriti sconosciuti!

    RispondiElimina
  7. Quando vado te lo faccio sapere così ci facciamo una bella scorpacciata di cannoli e cassate. :)
    Consiglio anche a te di visitare il sito del Majorana; è fatto veramente bene;
    A presto!

    RispondiElimina
  8. Sicilia Rulez :)! Ragazzi se scendete in Sicilia, tranne per Picchio :P, organizziamo una bella pizzata :) :) :)


    Ovviamente Picchio volare tra noi :D

    RispondiElimina
  9. Per chi non ha la possibilità di gustare un cannolo original made in sicily può sempre chiedere al ns Bit3Lux di postare la ricetta su come preparali a casa propria. Per fortuna che è una schiappa in cucina altrimenti posterebbe ricette succulenti e pò meno guide per linux. Ciao Gigi

    PS: ma ieri è stato il ns onomastico?

    RispondiElimina
  10. gigi potresti correggere 2 orrori di ortografia nel mio post? Grazie

    RispondiElimina
  11. Caro Luigi che io sia una schiappa in cucina lo sapevamo noi due; ora lo sanno in tanti; e pensare che volevo cucinare per tutti i frequentatori di questo blog! tu mi rovini la piazza! e poi di' la verità: chi te l'ha data la ricetta dei cannoli siciliani?
    Ieri è stato il nostro onomastico e per l'occasione ho mangiato in kg di gelato!
    Per quanto riguarda gli insignificanti errori di ortografia, purtroppo, sui commenti non ci posso mettere mano! ciao, ciao; ciao! :-D

    RispondiElimina